Gli attivisti del M5S chiamati a votare un nuovo codice etico.

E’ stato sottoposto al vaglio degli attivisti del Movimento il “Codice di comportamento del Movimento 5 Stelle in caso di coinvolgimento in vicende giudiziarie” e verrà votato proprio oggi. Il PD l’ha già ribattezzato il “salva-Raggi”, ma sta di fatto che guarda ad eventuali coinvolgimenti giudiziari che possono riguardare gli eletti del Movimento, ma parla anche della gestione della vicenda  che ha coinvolto l’ex assessore all’Ambiente della giunta Raggi, Paola Muraro, che ha messo in subuglio l’intero Movimento. Particolare interesse hanno suscitato gli ultimi due punti del codice di comportamento: il quinto, in particolare, impone ai portavoce “l’obbligo di informare immediatamente e senza indugio il gestore del sito dell’esistenza di procedimenti penali in corso” che riguardano sia eletti sia (sta scritto nel punto successivo, il sesto) “i componenti delle giunte, anche se gli assessori non risultano iscritti nel M5S”. «Ogni eletto del MoVimento – si legge sul blog di Grillo – sarà tenuto ad attenersi ad esso. Domani. martedì 3 gennaio, sarà votato online a partire dalle 10 per la ratifica».

About ilariadip