IL CNEL: Questo illustre sconosciuto

download-13Una cosa che  è sicuramente riuscita a fare la Riforma Costituzionale propugnata da Renzi è stata quella di far conoscere agli Italiani l’esistenza del C.N.E.L., che i Padri Costituenti avevano avallato inserendo l’articolo 99 nella Costituzione più “bella del mondo”.

Siate sinceri! alzi la mano chi sapeva dell’esistenza di questo Organo Istituzionale! Oppure del significato letterale di questo acronimo. Bene, per i molti che non lo sanno significa: <<Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro>>. Ne sono certo: pochi o quasi nessuno dei non addetti ai lavori sapevano dell’esistenza di questo Consiglio di illustri esperti di Economia. Eppure i Padri Costituente, ispirati dalla straordinaria atmosfera di partecipazione e collaborazione collettiva decisero di inserire questo articolo 99 che prevedeva appunto l’istituzione di un organo che provvedesse (su richiesta del Parlamento) a promuovere iniziative legislative e pareri in materia  economica sociale. Uno dei Padri  Costituenti più autorevoli dell’Assemblea Costituente del ’46, Calamandrei,disse che la Costituzione guardava lontano (cioè era presbite), e nessuno poteva sapere quali sarebbero stati negli anni a venire  gli sviluppi degli articoli inseriti nella Costituzione. Se avesse saputo che il Cnel sarebbe diventato una inutile perdita di tempo, non lo avrebbe sicuramente avallato.  Durante i quasi 60 anni della sua esistenza gli interventi  fatti sono veramente pochi, inutili , inascoltati e ….costosi. Certo, in questi ultimi anni questo Organo di consulenza ha diminuito di molto il numero dei consulenti (da 119 a 64) ma comunque lo spreco e l’inutilità rimane. Volendo essere benevoli possiamo dire che lo  spreco è sceso ancora di parecchio, dal momento che molti consiglieri dimissionari non sono stato sostituiti, rimanendo veramente in “quattro gatti”, ma proprio per questo è inevitabile la sua abolizione. Oppure va reso serio,efficiente e produttivo come hanno fatto in Francia.

Resta da vedere se vale la pena eliminare questa inutile <<sanguisuga>> e nello stesso tempo accettare tutte le altre riforme previste, che ad onor del vero non sembrano altrettanto scontate.

AGLI ITALIANI L’ARDUA SENTENZA!

About Antonio Di Pasquale