“Il Pd deve chiedere scusa!” – lo sfogo di Di Maio


Negli ultimi anni la situazione lavorativa italiana ha preso una bruttissima piega: sempre meno gente va in pensione e sempre meno giovani vengono assunti.
Se per Matteo Renzi le cose si stavano mettendo meglio, per Di Maio non è affatto così: è proprio il Jobs Act e tutte le leggi attuate dal Pd che hanno portato a questa situazione di degrado.

Gli italiani continuano a sperare in una vera e propria svolta con il nuovo governo e il Ministro del Lavoro assicura che ci sarà, affermando allo stesso tempo che è difficile risolvere tutto nel giro di pochissimo tempo perché i danni lasciati sono grossi. E proprio per questo il Pd deve chiedere scusa. Ecco lo sfogo di Luigi Di Maio:

“Vi ricordate l’emendamento vergogna del Pd che vuole sopprimere l’articolo del decreto dignità che aumenta i risarcimenti per i lavoratori che vengono licenziati ingiustamente? Bene, adesso stanno dicendo che è un problema di comunicazione perchè in questo modo sembra che il Pd sarebbe contrario all’indennizzo. SEMBREREBBE? E’ proprio così! E sono loro che col jobs act hanno tolto i diritti ai lavoratori e in cambio gli hanno dato solo angoscia”.

Ed aggiunge:
“Caro Pd, questo emendamento potete ritirarlo o lasciarlo lì, in ogni caso noi aumenteremo gli indennizzi per i lavoratori licenziati ingiustamente perché è sacrosanto. Ma se volete salvarvi almeno la faccia eliminate questo emendamento vergogna e chiedete scusa ai lavoratori per questo ennesimo affronto”.

About linda