Luigi Di Maio contro il precariato giovanile!


Luigi
Di Maio rappresenta il Ministro del Lavoro nel nostro Paese. A poco più di un mese dalla formazione del nuovo governo, egli sta già progettando una serie di cambiamenti legati alle retribuzioni, alle ore di servizio, alla sicurezza e così via.
Oggi ha incontrato i riders, ossia i fattorini che effettuano in bici le consegne a domicilio. Ne ha parlato sul suo profilo Facebook, schierandosi a loro favore:

“Con questi ragazzi abbiamo parlato in maniera molto libera e diretta. Sono una categoria nuova di lavoratori che non hanno praticamente nessuna tutela in questo momento. A loro vogliamo garantire diritti come tutti gli altri lavoratori e con il Decreto Dignità lo faremo. A breve ci sarà anche un incontro con i loro datori di lavoro. Loro avranno finalmente tutte le tutele Inps e Inail ma soprattutto un salario minimo orario. I riders sono simbolo di una generazione abbandonata, ma che da oggi ha lo Stato dalla sua parte. Finora i loro problemi di precarietà e sicurezza sono stati sottovalutati o ancora peggio ignorati. Questi ragazzi rischiano la vita e nessuna assicurazione li tutela”.

E conclude così: “Da oggi comincia la lotta al precariato giovanile. Voglio che i giovani sappiano che c’è un ministero che sta lavorando per loro. I governi precedenti li hanno resi invisibili e senza voce, a volte persino insultati, noi da oggi per la prima volta diamo loro voce e dignità. Loro li volevano deboli, noi li vogliamo come colonna portante del cambiamento”.

 

About linda